Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 14:00 a 15:30

Accountability ambientale e Open data. Trasparenza, e-democracy, controllo: dai bilanci ambientali agli open data ambientali / Environmental Accountability and Open data. Transparency, e-democracy, control: from environmental budgets to environmental open data [ lb.15 ]

In collaborazione con Agenda 21

Oltre 100 amministrazioni locali hanno negli ultimi anni pubblicato un bilancio ambientale seguendo le linee guida del progetto LIFE-Clear il cui obiettivo era di rendere trasparenti e "accountable" i dati, le azioni, le spese e i risultati delle politiche ambientali dell'ente. Una sorta di modello antesignano di "open data" che oggi si rafforza e confronta con la rivoluzione dei dati aperti.

More than 100 local governments have in recent years published an environmental report following the guidelines of the project LIFE-Clear whose goal was to make transparent and "accountable" the data, actions, costs and results of the institution's environmental policies. A sort of forerunner "open data" model that is today strengthened by the open data revolution.

Programma dei lavori

Coordina

Vaccari
Alessandra Vaccari Amministratore Delegato - Indica Biografia

Proviene dall'sperienza di SCS Azioninnova, dove ha diretto l'area Bilancio sociale e ambientale, é professore a contratto presso l'università di Ferrara, membro della commissione del Ministero dell'Economia sulla contabilità ambientale e del gruppo di lavoro CLEAR, esperta di sistemi di accountability per il programma Cantieri, co-fondatrice del gruppo GBS per la statuizione dei principi contabili del bilancio sociale.

Chiudi

Intervengono

Luise
Daniela Luise Direttore - Coordinamento Agende 21 locali italiane Biografia

Nata a Padova il 22 settembre 1955, ho ottenuto il diploma di Ragioniere nel 1974 presso l'Istituto tecnico P.F. Calvi di Padova. Dopo varie esperienze lavorative, nel 1989 ho iniziato a lavorare al Settore Ambiente del Comune di Padova che stava iniziando a strutturarsi in quel periodo. Ho potuto quindi seguire lo sviluppo del Settore che da una iniziale applicazione delle prime normative ambientali si é sviluppato e strutturato con personale qualificato.

Ho conseguito il Master Europeo in gestione ambientale e sviluppo sostenibile "M.E.G.A.S." Università di Ferrara novembre 1999 - giugno 2001 con una tesi su "Contabilità ambientale di un ente locale".

Nel 2009 ho conseguito il Certificato Internazionale di Ecologia Umana rilasciato dall'Università di Padova con una tesi sugli Acquisti verdi nella Pubblica Amministrazione.

Dal luglio 2011 sono Direttore del Coordinamento delle Agende 21 Locali Italiane.

Sono responsabile dal 2001 dell'Ufficio Informambiente e Agenda 21 che si occupa di promuovere e gestire i percorsi di educazione ambientale e di gestire l'Agenda 21 a Padova.

Ho partecipato a vari tavoli di lavoro nazionali su: Acquisti verdi presso il Ministero dell'Ambiente, contabilità ambientale gestito da ANPA e consumi sostenibili gestito da ARPA Toscana.

Ho esperienza nella gestione di progetti europei in quanto per il Comune di Padova sono stata responsabile dei seguenti progetti europei:

  • LIFE PARFUM 2007-2009;
  • LIFE LAKS 2009-2011;
  • LIFE ECO COURTS 2011-2014;

sono inoltre recentemente stati attivati i progetti:

  • IEE Conurbant;
  • IEE Covenant Capacity;
  • Cooperazione internazionale ENERGIS.

Chiudi

Alvino
Vittorio Alvino Presidente - Associazione Openpolis Biografia

46 anni, aquilano, laureato in scienze politiche, presidente di Openpolis.
Quindici anni di esperienza con le nuove tecnologie della comunicazione e un forte interesse per i processi sociali e politici. Poi, finalmente, Openpolis, per realizzare il sogno di fare con la politica quello che Wikipedia ha fatto con la conoscenza e cioè renderla accessibile e modificabile con il contributo degli utenti.
Openpolis si occupa di progetti per l'accesso alle informazioni pubbliche, che promuovono la trasparenza e la partecipazione democratica dei cittadini della rete. E' un osservatorio civico della politica che analizza quotidianamente i meccanismi complessi che muovono l'Italia e fonte d'informazione riconosciuta dai media locali ed esteri, dalla classe politica e dai cittadini della rete. Openpolis affonda le radici nel movimento degli open data ed é parte del network internazionale delle PMO(Parliamentary Monitoring Organizations).

Chiudi

Ferrari
Ugo Ferrari Assessore alle Risorse del Territorio, Urbanistica, Edilizia, Casa, Sviluppo sostenibile del territorio - Comune di Reggio Emilia Biografia

Nato nel 1953, due figli. E' stato prima Assessore e poi, dal 1988 al '99, Sindaco del Comune di Cavriago. Nel '99 é stato eletto in Consiglio provinciale e dal 2000 al 2004 é stato Assessore provinciale con delega alla Pianificazione, mobilità e difesa del suolo.
Nel primo mandato del Sindaco Delrio é stato Assessore a Pianificazione territoriale (urbanistica) ed Edilizia privata. E' responsabile del gruppo di lavoro "facciamo i conti con l'ambiente" dell'Associazione Coordinamento Agende 21 locali.

E' responsabile del gruppo di lavoro &"facciamo i conti con l'ambiente" dell'Associazione Coordinamento Agende 21 locali.

Chiudi

Lepore
Matteo Lepore Assessore all'Economia e promozione della Città, Turismo, Relazioni Internazionali, Agenda Digitale - Comune di Bologna Biografia

Nato a Bologna nel 1980, diplomato nel 1999 presso il liceo classico Galvani di Bologna, è laureato in Scienze Politiche. Nel 2007 ha conseguito il diploma al Master in Relazioni Internazionali dell'Università Bologna, dopo avere svolto un periodo di stage a Bruxelles presso l'Ufficio di collegamento con le Istituzioni Europee della Regione Emilia-Romagna. Nel corso del 2008 ha conseguito il diploma al Master in Edilizia e Urbanistica promosso dal Sole 24 ore e dall'Istituto nazionale di Urbanistica. Nel 2009 si è diplomato al Master in Economia della Cooperazione dell'Università di Bologna.

Negli anni dell'università, ha svolto l'attività di consulente e project manager nel campo dell'associazionismo e dell'impresa culturale partecipando allo sviluppo di alcuni progetti nella città di Bologna, con particolare riferimento al campo del marketing territoriale e all'organizzazione di eventi: "Bosound - Bologna città della musica", "Julive", "RockER", "BilBOlbul - Festival internazionale di Fumetto".

Dal 2008, fino a maggio 2011, è responsabile dell’Area Sviluppo territoriale, innovazione e internazionalizzazione di Legacoop Bologna. Per l’associazione ha seguito la rappresentanza delle cooperative di produzione lavoro e delle cooperative di abitazione. In questa veste coordina l’ideazione e lo sviluppo dei seguenti progetti di comunicazione: nel 2009 l’evento “Vene Creative – idee e progetti per una città sostenibile”; nel 2010 e 2011 la rassegna “Molteplicittà - incontri, dibattiti e spettacoli sulla città che cambia”; nel 2011, il progetto “BOXBO – idee e progetti per una Bologna futura e creativa” in collaborazione con le associazioni economiche della città, la Camera di commercio di Bologna e lo studio di Mario Cucinella.

Nel 2010 ha fatto parte del Comitato tecnico organizzatore della missione della città di Bologna presso l'EXPO 2010 di SHANGHAI. Membro del cda di “Promobologna - Agenzia per il Marketing territoriale” (fino a marzo 2011) e del gruppo Vetimec (stampi e utensili).

Dal 1999 al 2009, fa parte del Consiglio di quartiere Savena, ricoprendo l’incarico di vicepresidente nel mandato 2004 - 2009. Dalla fondazione del Partito democratico è coordinatore dei circoli del Pd di Savena.⨠Nell’ottobre 2010 idea e organizza gli “Stati generali sulla cultura a Bologna” promossi dal Partito democratico, tre giorni partecipati da tutto il mondo culturale cittadino.

Ricopre l'incarico di assessore Economia e promozione della Città, Turismo, Relazioni Internazionali, Agenda Digitale nel mandato amministrativo 2011 - 2016.

 

Chiudi

Tibaldi
Stefano Tibaldi Direttore Generale - Arpa Emilia Romagna Biografia

Bolognese, 62 anni, laurea in Fisica e specializzazione in Geofisica all'Università di Bologna, professore associato di Fisica generale dello stesso ateneo, prima di questo incarico ha diretto per 12 anni il Servizio IdroMeteoClimatologico (Simc) di Arpa Emilia-Romagna. Lunga anche l'esperienza internazionale: dal 1974 al 1976 é stato ricercatore presso l'Imperial College of Science and Technology di Londra, e dal 1977 al 1987 é stato ricercatore al Centro europeo di previsione meteorologica di Reading, in Inghilterra, in qualità di responsabile della Sezione diagnostica e predicibilità.

Come direttore del Simc di Arpa, Tibaldi ha svolto un ruolo fondamentale per l'integrazione delle molte realtà tecnico-operative che in Emilia-Romagna e in Italia si occupano a vario titolo di meteoclimatologia, idrologia e difesa del suolo. Stretta é stata la collaborazione con i servizi regionali che si occupano di protezione civile, difesa del suolo e della costa e tutela e risanamento della risorsa acqua e, a livello nazionale, con il Dipartimento della Protezione civile, l'Apat (Agenzia per la Protezione dell'ambiente e per i Servizi tecnici) e il Servizio meteorologico dell'Aeronautica militare.

Chiudi

Torna alla home