Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 14:30 a 18:00

Pianificare la smart city: verso un'integrazione delle politiche urbane / Planning a smart city: towards an integration of urban policies [ pl.06 ]

Per questo evento è disponibile la traduzione Italiano/Inglese/Italiano - Italian/English/Italian translation is available for this event.

Convegno introdotto dal Keynote di Iñigo de la Serna

Le diverse dimensioni della città intelligente: governance, assetti istituzionali, tecnologie, sostenibilità ambientale, coesione sociale e inclusione, educazione devono necessariamente integrarsi in una visione complessiva delle politiche urbane. La recente costituzione del Comitato interministeriale per le Politiche Urbane e la rinnovata attenzione agli obiettivi olistici di benessere e di qualità della vita sono alla base di questo convegno conclusivo che sarà l'occasione per guardare, sulla base del lavoro svolto nella manifestazione, al futuro e alle asfide che i prossimi difficili anni ci pongono. Abbiamo per questo invitato i Ministri Barca e Ciaccia, i Presidenti dell'ANCI, della Conferenza delle Regioni, di ReCS - Rete delle Città Strategiche, dell'ISTAT, Dell'Istituto Nazionale di Urbanistica e i politici e studiosi che meglio rappresentano questo sforzo congiunto per rendere intelligenti le nostre città.

Introductive keynote by Iñigo de la Serna

The different dimensions of smart cities: governance, institutional structures, technologies, environmental sustainability, social cohesion and inclusion, education must be integrated into a comprehensive view of urban policies.
The Closing Plenary will provide  the opportunity to reflect upon key findings that emerged from the SCE three days and help define the roadmap to an open and holistic way of thinking the city, keeping in mind the inter-ministerial Committee for Urban policies newly established. As main representatives of this joint effort to develop smart cities, the Ministers Barca and Ciaccia, the Presidents of ANCI, Conference of the Regions, ReCS-network of Strategic Cities, ISTAT, National Institute of Urbanism, politicians and experts, have been invited
.

Programma dei lavori

Coordina

De Biase
Luca De Biase Editor di innovazione - Sole 24Ore e Nova 24 Biografia

Nato a Verona, il 1 settembre 1956
Laureato all'università Bocconi di Milano, in Discipline economiche e sociali. Progetti in corso:

- Editor di innovazione al Sole 24 Ore e Nova24 (del quale è stato fondatore e che ha guidato dall'ottobre 2005 al giugno 2011; editor della Vita Nòva, magazine per tablet
- Presidente Fondazione Ahref, centro di ricerca sulla qualità dell'informazione nei media sociali; dal 2010
- Professore a contratto di giornalismo e nuovi media in diverse università tra cui lo Iulm di Milano, dal 2002; redattore di "Problemi dell'informazione" dal 2002; docente a Sciences Po, Parigi, Master of Public Affairs; dal 2007.
- Direttore scientifico della Digital Accademia, centro per lo sviluppo della cultura digitale dal 2011
- co-fondatore dell'associazione ItaliaStartup
- Luca lavora con il ministero italiano per lo Sviluppo economico in una task force dedicata a migliorare l'ecosistema delle startup innovative
- Luca è stato invitato a parlare in numerose occasioni dall'Ocse di Parigi, dall'StsForum di Kyoto, dal Mit-MediaLab di Cambridge Massachusetts, dall'Atomium Culture di Bruxelles, dall'International Journalism Festival di Perugia.
- Premi Città Impresa Fabbricatore di idee 2012, Premio Cultura di Rete 2007, Premio Sele d'Oro 1994; per la Vita Nòva: Moebius 2011, The Lovie Awards 2011, M20, Spd, iTunes Rewind 2011.

Chiudi

Il nuovo assetto dei Governi Locali

Il piano per le città

Ciaccia
Mario Ciaccia Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Biografia

E' amministratore delegato e direttore generale di Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo (gruppo Intesa Sanpaolo da dove arriva anche il ministro Corrado Passera). Ciaccia é inoltre componente della Giunta e del Consiglio Direttivo dell'Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma; membro del Comitato Direttivo dell'Istituto Affari Internazionali e del Comitato Direttivo dell'Associazione Amici dell'Accademia dei Lincei; componente del Comitato di Presidenza dell'Associazione Civita. E' stato inoltre magistrato della Corte dei Conti e Presidente di Sezione Onorario, capo di Gabinetto vicario del Ministro delle Poste e Telecomunicazioni, capo di Gabinetto del Dipartimento Riforme Istituzionali presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

E' Vice Ministro all'Infrastrutture e Trasporti del Governo Monti.

Managing Director and General Manager of Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo (Intesa Sanpaolo group where also Minister Corrado Passera comes from). Ciaccia is also member of the Executive and of the Board of Directors of the Industrialists and Enterprises Union of Rome; Member of the Steering Committee of the International Affairs Institute and of the Board of Directors of the Friends of the Accademia dei Lincei Association; Member of the Committee of the Association's Presidency Civita. He was judge of the State Auditors Department and Deputy Chef de Cabinet of the Minister of Posts and Telecommunications, Institutional Reform Department at the Presidency of the Council of Ministers and the Ministry per Cultural Heritage and Cultural Activities. He was also Honorary President of Chamber State Auditors Department.

Currently Deputy Minister for Infrastructure and Transport of the Monti Government.

Chiudi

Interventi

Bassetti
Piero Bassetti Presidente - Globus et Locus Biografia

Piero Bassetti é nato a Milano nel 1928. Si é laureato in Economia e Commercio all'Università Bocconi di Milano, ha perfezionato gli studi come borsista Fulbright alla Cornell University (USA); come &"Stringher" si é specializzato successivamente in Scienze Economiche alla London School of Economics.

Consigliere e Assessore del Comune di Milano dal 1956 al 1967. Primo Presidente della Regione Lombardia dal 1970 al 1974, deputato al Parlamento dal 1976 al 1982; dal 1982 al 1997 é stato Presidente della Camera di Commercio Industria e Agricoltura di Milano nonchè Presidente dell'Unione delle Camere di Commercio Italiane (Unioncamere) dal 1983 al 1992. E' stato dal 1993 al novembre del 1999 Presidente dell'Associazione delle Camere di Commercio Italiane all'estero (CCIE).

Attualmente é Presidente di Globus et Locus e della Fondazione Giannino Bassetti il cui scopo é lo studio della "responsabilità nell'Innovazione".

Chiudi

Gnassi
Andrea Gnassi Sindaco di Rimini Biografia

Nato a Rimini, laureato all'Università di Bologna, al Dipartimento Economico di Scienze Politiche, fa parte attivamente a Rimini di associazioni cittadine, sportive, culturali e del volontariato. Eletto nel 2000 alla Regione Emilia Romagna, come Presidente della Commissione Cultura-Turismo-Scuola; è stato relatore di diverse leggi regionali tra cui quelle sul turismo e sulla promo commercializzazione turistica, sulla formazione professionale, sugli asili nido e sul lavoro giovanile. Dal 2005 al 2007, da Assessore al Turismo della Provincia di Rimini, ha promosso l'internazionalizzazione di Rimini. Dal 2012 è Presidente di ReCS - Rete delle Città  strategiche, l'Associazione nazionale di Comuni che adottano la programmazione strategica come strumento di governo del territorio. Nello stesso anno promuove e dà vita in ANCI alla Commissione Permanente per le Città Strategiche, che presiede.

Chiudi

Rossi
Francesco Rossi Membro della Giunta esecutiva INU - e Presidente dell'INU/Calabria.
Peri
Alfredo Peri Assessore Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti - Regione Emilia-Romagna Biografia

E' nato a Collecchio (Parma) nel 1957, dove ancor oggi risiede. Ragioniere, é stato prima consigliere comunale (dal 1985 al 1993), poi vice sindaco (dal 1993 al 1995) e infine sindaco (dal 1995 al 1999) di Collecchio. Presidente del Consorzio Parco Boschi di Carrega dal 1991 al 1999, ha coperto il ruolo di vicepresidente della Provincia di Parma dal 1999 al 2000, con delega alla Programmazione, Pianificazione territoriale e delle reti infrastrutturali, Trasporti e motorizzazione, Lavori pubblici, Bilancio.
Dal 2000 al 2005 é stato assessore alla Mobilità e Trasporti della Regione Emilia-Romagna; incarico che ha mantenuto nella passata legislatura 2005-2010, in cui é stato anche consigliere regionale.
Consigliere d'amministrazione della società Sapir (Porto Intermodale Ravenna) dal 2001 alla primavera del 2005, attualmente é presidente dell'associazione Federmobilità, forum per il governo regionale, locale e urbano della mobilità sostenibile.
Dal luglio 2010 é presidente dell'Agenzia interregionale per il fiume Po (Aipo), con scadenza del mandato a fine 2011.


 

Chiudi

Flamment
Carlo Flamment Presidente - Formez PA Biografia

Presidente del Formez PA - Centro Servizi, Assistenza, Studi e Formazione per l'Ammodernamento della P.A. - del Dipartimento della Funzione Pubblica - Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 2000.
Laureato con lode alla Sapienza di Roma in Economia e Commercio. Per il prof. Federico Caffé collabora in Inghilterra con London School of Economics e con N.E.C.G. (Cambridge Un.).
Dal 1988 ricopre incarichi di presidente o consigliere delegato in 14 S.p.A., tra le quali aziende del ministero dell'Economia, Funzione Pubblica, Enel, RAI, Regioni, Provincia di Roma etc.. Presidente della Finanziaria del Lazio, viene nominato presidente delle Finanziarie Pubbliche Italiane nel 1995 e vicepresidente delle Finanziarie Pubbliche Europee sino al 1998. Capogruppo al Comune di Roma e presidente della commissione Roma Capitale dal 1993 al 1997; delegato del sindaco di Roma per Roma Capitale e progetti speciali dal 1997 al 2000.
Autore di oltre 400 saggi in lingua italiana e inglese.

Chiudi

Vitali
Walter Vitali Componente Commissione Affari costituzionali - Senato della Repubblica Biografia

Walter Vitali è nato a Minerbio ( Bologna ) il 30 settembre 1952.
Sposato, ha un figlio nato nel 1983.
E' laureato in Filosofia all'Università di Bologna.
Per diciannove anni, dal 1980 al 1999, è amministratore nel Comune di Bologna: assessore per undici anni, sindaco per sei.
Nel 1993 dà vita nel governo di Bologna alla prima esperienza di quella coalizione che poi si chiamerà Ulivo. Rappresenta i sindaci e i comuni italiani nei rapporti con Governo e Parlamento, specie nella preparazione di finanziarie decisive per entrare nella moneta europea.
Nel 1994 firma, insieme a tutti gli altri sindaci e alla Provincia, l'accordo che istituisce la Conferenza metropolitana dei sindaci in vista della costituzione della Città Metropolitana. Presiede i Comitati per la difesa della Costituzione, voluti da Giuseppe Dossetti.
Dal 1995 al 1997 è presidente di Eurocities, l'associazione delle maggiori città europee. Per l'azione di solidarietà e assistenza svolta dal Comune di Bologna in Bosnia durante la guerra interna all'ex Jugoslavia, diventa cittadino onorario di Tuzla.
Nel 1995 Bologna viene proclamata Città europea della cultura per l'anno 2000. Vitali firma con il Vicepresidente del Consiglio Veltroni un protocollo d'intesa che assicura importanti finanziamenti per nuovi spazi e attività culturali nella città, compresa la Biblioteca nazionale delle donne, finalizzati anche alla sua valorizzazione turistica.
Dal 1999 al 2001 è responsabile nazionale autonomie locali dei Democratici di Sinistra.
Nel maggio 2001 viene eletto senatore nel Collegio 7 dell'Emilia-Romagna (Bologna-Bazzano). Nel corso della XIV Legislatura è membro della Commissione Affari Costituzionali del Senato e capogruppo DS-Ulivo nella Commissione bicamerale per le questioni regionali.
Nell'aprile 2006 viene rieletto al Senato per la lista DS della Regione Emilia-Romagna e si iscrive al gruppo dell'Ulivo. Fa parte della Commissione Affari Costituzionali del Senato e viene riconfermato capogruppo PD della Commissione bicamerale per le questioni regionali.

Nell'aprile 2008 viene eletto per la terza volta al Senato per la lista PD della Regione Emilia-Romagna. E' confermata la sua appartenenza alla Commissione Affari Costituzionali del Senato e alla Commissione bicamerale per le questioni regionali.

Chiudi

De Bellis
Antonio De Bellis Global Head Marketing & Sales Product Group Service Business Unit Power Generation - ABB - Power Systems Division Biografia

E' nato a Milano nel 1963.
Dopo la Laurea in Ingegneria elettronica nel 1990 al Politecnico di Milano e dopo una prima esperienza di lavoro in TXT S.p.A., entra nel Gruppo ABB dove sviluppa la sua carriera, svolgendo numerosi incarichi manageriali.
Dal 2012 é responsabile globale Marketing & Sales per il Service, della Business Unit Power Generation, all'interno della divisione Power Systems di ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione. Inoltre, dal 2009 ha la responsabilità per la Regione Mediterranea della funzione di Business e Market Development per le smart grids, dal 2012 ha assunto il ruolo di Responsabile per il coordinamento del segmento eMobility per l'Italia.
Le società del gruppo ABB impiegano circa 135.000 persone in oltre 100 Paesi. Il Gruppo é quotato presso le borse di New York, Zurigo e Stoccolma. In Italia ABB é presente con 5 divisioni che impiegano circa 5.700 persone in oltre 20 siti, oltre 10 dei quali produttivi, concentrati soprattutto in Lombardia e Liguria e nel Lazio.
Antonio De Bellis é attualmente membro del Consiglio Direttivo e Vice-Presidente di AssoAutomazione/ANIE, Presidente del Gruppo di Lavoro “Telecontrollo, Supervisione e Automazione delle Reti in AssoAutomazione, nonché membro del Gruppo "Knowledge Network on Energy & Mobility" del WEC- World Energy Council.

Antonio De Bellis, Global Head Marketing & Sales Product Group Service Business Unit Power Generation ABB - Power Systems Division

Born in Milan in 1963.
Graduated in electronic engineering in 1990, at Politecnico of Milan, after a first experience working at TXT SpA, he joined ABB Group, where he has developed his managerial career.
Since 2012 is Global Head of Marketing & Sales for Service, in Business Unit Power Generation, inside ABB - Power Systems Division. ABB is a leader company in power and automation technologies that enable utility and industry customers to improve performance, while lowering environmental impact.
Moreover, since 2009 he has got the responsibility inside ABB of Business and Market Development for smart grids, taking care of Mediterranean Region, since
2012 he has got the responsibility of the coordination of eMobility segment for Italy.
The ABB Group of companies operates in around 100 countries and employs about 135,000 people. ABB is quoted at the stock markets in New York, Zurich and
Stockholm. In Italy ABB is present with 5 division, employing about 5.700 people in more than 20 sites.
Antonio De Bellis is actually Adviser of of Directive Committee and Vice-President of AssoAutomazione/ANIE, President of "Network Management" Group, at
AssoAutomazione/ANIE, member of "Knowledge Network on Energy & Mobility" Group at WEC- World Energy Council.

Chiudi

Conclusioni

Delrio
Graziano Delrio Sindaco di Reggio Emilia Biografia

Graziano Delrio è Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del Governo Renzi dal 2 aprile 2015.

Fino a quel giorno è stato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio e segretario del Consiglio dei Ministri, con delega alla Coesione Territoriale e allo Sport. E' stato Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, con delega allo Sport nel Governo Letta.
Graziano Delrio è nato a Reggio Emilia nel 1960. Medico ricercatore all'Università di Modena e Reggio Emilia, si è specializzato in Endocrinologia, con studi di perfezionamento in Gran Bretagna e Israele.

È in politica dalla fine degli anni Novanta: nel 2000 è stato eletto consigliere della Regione Emilia Romagna, dove ha presieduto la Commissione Sanità e Politiche sociali. Nel 2004 è stato eletto sindaco di Reggio Emilia, la Città del Tricolore, e nel 2009 è stato confermato per il secondo mandato. E' stato presidente dell'Associazione nazionale dei Comuni italiani dall'ottobre 2011 all'aprile 2013.
Come sindaco ha presieduto il Comitato promotore della campagna per la riforma del diritto di cittadinanza "L'Italia sono anch'io" promosso dalle maggiori organizzazioni e associazioni sociali.

Ha scritto due libri sulla sua esperienza di sindaco e al governo nazionale: "Città delle persone. L'Emilia, l'Italia e una nuova idea di buongoverno" (2011, Donzelli) e "Cambiando l'Italia. Rinnovare la politica, ritrovare la fiducia" (2015, Marsilio).

Chiudi

Profumo
Francesco Profumo Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Biografia

Francesco Profumo, classe 1953, è Presidente della Compagnia di Sanpaolo dal maggio 2016. 

È stato Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca dal novembre 2011 all’aprile 2013 e Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dall’agosto 2011 al gennaio 2012. 

Nel 2003 è divenuto Preside della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino, Ateneo in cui è stato nominato Rettore nel 2005 per ricoprire il ruolo fino al 2011. 

È Professore Ordinario di Macchine ed Azionamenti Elettrici al Politecnico di Torino e Professore Incaricato all’Università di Bologna. 

Ha svolto la sua attività in diverse Università nel mondo: Argentina, Cina, Ungheria, Albania, Romania, Lettonia, USA, Giappone, Repubblica Ceca. 

Gli è stato conferito il titolo di Dottore di Ricerca Onorario da 10 Università di diversi paesi. 

Dal 1978 al 1984, ha lavorato come Ingegnere Progettista, presso il Centro per la Ricerca e Sviluppo della Società Ansaldo a Genova. 

È stato membro del Consiglio di Amministrazione di Telecom, Pirelli, Unicredit Private Banca, Il Sole 24 Ore. 

È stato Presidente IREN Group fino al maggio 2016. 

È Presidente di Inwit, Presidente della Fondazione Bruno Kessler, Presidente del Campus di Torino dell’ESCP, Presidente della SAFM, membro del CdA di Fidia, membro del CdA della Fondazione Agnelli, membro del Consiglio Scientifico dell’IIT. 

Inoltre, è stato insignito del Lion d'Oro a Torino nel 2008, del Premio Valdo Fusi nel 2011 e del Premio Guido Carli nel 2011. 

È stato Chairman del G8 University Summit 2009 in Italia e Presidente di Columbus (associazione di 55 università europee e latinoamericane). 

È membro dell’Accademia delle Scienze di Torino e dell’Accademia Europea. 

Chiudi

Campagnoli
Duccio Campagnoli Presidente - Bologna Fiere Biografia

Duccio Campagnoli é l'attuale Presidente di BolognaFiere e presidente di Sogecos, società organizzatrice di Cosmoprof, piattaforma internazionale leader mondiale nell'organizzazione di manifestazioni fieristiche dedicate alla cosmesi e al benessere. Già Consigliere di Amministrazione della Società dal 2008 e dal gennaio 2011 Consigliere Delegato, Duccio Campagnoli é inoltre Vice Presidente dell'AEFI - Associazione delle società e degli enti fieristici italiani.

Laureato in filosofia, é stato per tre legislature Assessore allo sviluppo economico e autore delle politiche industriali, telematiche, energetiche e delle politiche fieristiche e per l'export e l'internazionalizzazione delle imprese.

Ha promosso la Legge della Regione Emilia Romagna, prima fra le Regioni italiane, per la trasformazione degli enti fieristici in società per azioni.

Dal 2005 al 2010 é stato coordinatore nazionale per le materie fiere istituendo, assieme al Ministero dello Sviluppo Economico, il tavolo nazionale Governo-Regioni per lo sviluppo del sistema fieristico italiano.

Appassionato di filosofia e di Cina é Vice Presidente della Fondazione Italia Cina, presieduta da Cesare Romiti, e motociclista/Ducatista in servizio.


 

Chiudi

Mochi Sismondi
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (21 e 39 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 30^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 19 Governi e con 17 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Torna alla home