Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 14:00 a 16:00

La strada verso la open city / The path to the open city [ lb.01 ]

La città open é una città che dà priorità alla trasparenza del suo operato e dove la comunicazione é orientata a favorire il coinvolgimento dei cittadini nella gestione della cosa pubblica. Dai primi esperimenti di e-democracy alle recenti esperienze di contest pubblici e di wiki- government i cittadini sono chiamati a diventare parte attiva nelle decisioni che riguardano la città ma é con l'adozione del modello degli open data che questo approccio ha trovato la massima espressione.

Obiettivo del laboratorio é analizzare le diverse esperienze in essere in Italia mettendo in evidenza gli aspetti critici e problematici così come le soluzioni migliori da condividere.

The open city is a city that makes transparency a priority and puts emphasis on citizen's participation. From the first e-democracy experiments to the more recent public contest and wiki-government experiences, citizens have been actively contributing to city decisions. This approach found the maximum expression with the use of open data model. The goal of this lab is to analyze the different experiences currently going on in Italy, assessing critical issues and best practices.

Programma dei lavori

Coordina

Epifani
Stefano Epifani Professore di Sociologia e Comunicazione - Sapienza Università di Roma Biografia

Si occupa della progettazione di modelli, strumenti ed applicazioni di knowledge management ed information design finalizzati a favorire i processi di innovazione nelle organizzazioni complesse attraverso il ricorso a soluzioni basate su sistemi IT.

E' docente di Tecnologie applicate alla Comunicazione d’Impresa alla Sapienza, Università di Roma e di Produzioni Multimediali all’Università di Urbino Carlo Bo. È  Direttore del portale TechEconomy.it, dedicato all’impatto delle tecnologie al business ed alla comunicazione.  

È consulente di numerose organizzazioni pubbliche e private (tra le quali Anci, Ancitel, Formez, DigitPA, Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, Regione Lombardia, Regione Marche, Regione Lazio, Telecom Italia, Poste Italiane, IBM, Microsoft).

Collabora con organismi di ricerca nazionali (Enea, CNR) ed internazionali (Fraunhofer Institute in Germania, Eafit in Colombia). Fa parte di diversi tavoli istituzionali dedicati all’introduzione di sistemi e strumenti di Information & Communication Technology nella Pubblica Amministrazione ed è tra gli estensori dei Vademecum pubblicati da DigitPA per supportare le Amministrazione Pubbliche nell’adozione di modelli e processi operativi orientati al Digitale (Open Government, Comunicazione on-line, Social networking).

È autore di diversi testi, tra i quali: Manuale di comunicazione politica on-line (Istituto di Studi Politici San Pio V, 2011); Decidere l’Innovazione (Sperling & Kupfer, 2006); Learning Community: modelli collaborativi di gestione della conoscenza (Franco Angeli, 2004); Business Community: gestire il capitale intellettuale nell’economia della conoscenza (Franco Angeli, 2003); Internet per chi scrive (Gruppo Editoriale Jackson, 1996).

Chiudi

Intervengono

Cogo
Gianluigi Cogo Responsabile della Community Network Regione Veneto, - Associazione Italiana per l'Open Government Biografia

Da anni facilita i processi che sfruttano le nuove tecnologie e diffonde la cultura digitale nella Pubblica Amministrazione.

In rete dai primissimi anni '90, fonda nella sua città la prima rete civica: 'Venice On-Line' e poi il primo portale cittadino: 'Venezia.Net'. Verso la fine degli anni '90 fonda, assieme ad altri colleghi, il primo network dei comuni della Provincia di Venezia 'Polo Est' e infine uno dei primi social network italiani: 'Networkingitalia.it'.

Presso la Regione Veneto, dove attualmente si occupa di Agenda Digitale, Open Innovation e Competenze digitali, ha creato la prima intranet collaborativa 2.0. In ambito di coordinamento tecnico fra le regioni italiane guida il gruppo interregionale “IoT, big data e smartness” e nel passato ha sviluppato Ritef, la 'rete delle regioni per l'e-learning'. Fin dai primi anni 2000 è stato uno dei protagonisti del Cisco Networking Academy in Italia. E' attualmente docente a contratto all'Università Ca' Foscari dove tiene il corso  'Gestione dei dati digitali" e dove ha tenuto per sei anni il corso 'Social media e web apps'. Presidente di Assint (Associazione per lo sviluppo dell'innovazione e delle nuove tecnologie), membro dell'esecutivo dell'Istituto per le politiche dell'innovazione e recentemente Digital Champion per la città di Venezia. E' stato, inoltre, per 5 anni direttore scientifico del premio eGov e ha fondato l'Associazione Italiana per l'Opengovernment di cui è stato Segretario Generale.

E' molto attivo in rete con il suo blog: http://webeconoscenza.gigicogo.it e collabora continuamente con diverse istituzioni per master e corsi sull'Opengovernment-data e sulle Digital strategies per le politiche pubbliche. Autore dei libri "La cittadinanza digitale" e "I siti web della pubblica amministrazione". "I Social Network per la PA" e "Business Networking", nonchè coautore di "Tecnologie digitali per la comunicazione pubblica" collabora con diverse testate giornalistiche sui temi del digitale.

Chiudi

D'Albora
Stefano D'Albora CIO - Roma Capitale Biografia

Laureato in Economica e Commercio e Dottore Commercialista; Revisore dei Conti, da anni opera nel campo delle tecnologie informatiche e di telecomunicazione ricoprendo tutti i principali ruoli aziendali. Nell'ambito della P.A. ha contribuito a promuovere l'innovazione tecnologica, attraverso lo sviluppo di nuovi servizi tesi a migliorare la trasparenza, l'efficienza della macchina amministrativa e il rapporto tra il cittadino e le strutture pubbliche, con particolare attenzione anche alla gestione delle risorse umane attraverso l'adozione di nuovi modelli informatici finalizzati a migliorare il processo formativo del personale.

E' Direttore Information and Communication Technology (CIO e CTO) di Roma Capitale (Comune di Roma), con le responsabilità di gestire l'intero patrimonio applicativo e di elaborazione del comune (oltre 100 sistemi applicativi, un Data Center multipiattaforma e 15.000 postazioni di lavoro) compresi tutti i sistemi di telecomunicazione a disposizione degli uffici comunali e delle sedi scolastiche. Ha contribuito alla realizzazione di importanti iniziative rivolte a migliorare la qualità dei servizi al cittadino e dei processi amministrativi, anche attraverso sinergie con le aziende del gruppo Roma Capitale, facilitando l'accesso e la condivisione dei servizi, in linea con i principi dell'E-Government, e dando impulso alla Trasparenza (Open Data).

E' stato Direttore dei Sistemi Informativi della Rete Territoriale in Poste Italiane, contribuendo alla realizzazione di soluzioni informatiche a supporto delle strutture commerciali ed operative di Poste Italiane, di cui 9 country, 140 filiali, 14.000 uffici e 50.000 sportelli, per poi ricoprire il ruolo di Direttore Customer Services di Poste Italiane, con la responsabilità di curare la gestione e lo sviluppo dei servizi Customer Relationship Management rivolti al Business e alla P.A., coordinando 12 siti ubicati sul territorio nazionale.

E' stato anche Membro del Consiglio di Amministrazione delle società Uptime S.p.A. e Poste Voice S.p.a., ricoprendo il ruolo di consigliere delegato dei Consorzi Poste Contact e Poste Welfare.

Nell'ambito del Ministero della Funzione Pubblica ha ricoperto il ruolo di Presidente della Società Consortile eForm, per la realizzazione di efficaci percorsi e strumenti formativi nell'area delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione attraverso il coinvolgimento di enti pubblici e privati, ed é stato Membro del Consiglio di Amministrazione della Società Consortile Sudgest ricoprendo anche il ruolo di consigliere delegato delle società partecipate e controllate.

Nell'ambito del M.E.F. (Ministero dell'Economica e delle Finanze) ha ricoperto il ruolo di Direttore Servizio Centrale Sistema Informativo Integrato ed é stato referente del M.E.F. nell'ambito della segreteria tecnica del Consiglio dei Ministri.

Ha svolto negli anni '90 importanti attività consulenziali in Ernst & Young e Andersen Consulting (Accenture) nel mercato P.A. e Energy.

Chiudi

D'Amico
Davide D'Amico Esperto ICT, Dirigente MIUR - Autore e responsabile del progetto "Bussola della trasparenza dei siti web" Biografia

Dottore di ricerca, entra nel 2001 alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, come vincitore di concorso pubblico, e viene assegnato al Dipartimento della Funzione pubblica. Si occupa da subito di temi legati all'ICT ed in particolare a quelli di e-government. Coordinatore tecnico di numerosi progetti ICT, é stato, per tre anni consecutivi, professore a contratto, presso l'Universitaà di Roma Tor Vergata, del corso di architetture dei calcolatori e del corso di progettazione e gestione siti web. Dal 2008 affianca il direttore generale nell'"Operazione Trasparenza" ed é l'autore della Bussola della trasparenza dei siti web delle PA (www.magellanopa.it/bussola). E' anche responsabile tecnico del progetto PERLA PA (www.perlapa.gov.it) per l'integrazione di tutti gli adempimenti di responsabilità del Dipartimento della Funzione Pubblica.

Chiudi

Iacono
Giuseppe Iacono Progetto Roma Smart City Biografia

Capo segreteria tecnica Assessorato Roma Semplice.

Laureato in Scienze dell’Informazione, ha 30 anni di esperienza in campo tecnico, gestionale e manageriale, come imprenditore, consulente, formatore. Ha coordinato progetti di miglioramento per aziende di profilo internazionale e sviluppato interventi di formazione e sviluppo competenze nel campo della gestione dei team, del project management e della qualità.

Da anni promuove iniziative in campo nazionale sui temi dell’innovazione, è stato Presidente dell’Associazione Stati Generali dell’Innovazione, di cui è anche co-fondatore (www.statigeneralinnovazione.it), già Presidente anche dell’Istituto Italiano Open Data, è stato coordinatore del gruppo di lavoro “Competenze per la cittadinanza digitale e inclusione digitale” del Programma Nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali, e advisor esperto dell’Osservatorio Agenda Digitale del Politecnico di Milano. Co-ideatore e docente del master Smart PA della Link Campus University e docente del master Innovare con il Cloud dell’Università degli studi di Padova.

Scrive periodicamente come protagonista collaboratore su www.agendadigitale.eu, curatore del canale Scuola Digitale, è membro del Comitato degli Esperti per l’innovazione di OMAT360 e “eSkills Ambassador” per i progetto europeo “e-skills 4 Jobs”. È autore di oltre 100 lemmi dei nuovi volumi Scienza e Tecnica dell’Enciclopedia Treccani dedicati a Informatica e Nuovi Media e di numerose pubblicazioni su riviste specializzate, su atti di convegni e di seminari, oltre che di diversi libri sui temi del management e dell’innovazione.

Chiudi

Marras
Salvatore Marras Direttore Area Innovazione Digitale - Formez PA Biografia
Responsabile dell'Area Innovazione Digitale di Formez PA, coordina progetti sulle competenze digitali, per la trasparenza, la partecipazione e l'accountability. Coltiva InnovatoriPA e altri servizi on line con la speranza la condivisione della conoscenza nella pubblica amministrazione diventi reale e diffusa. È interessato ai temi dell'apprendimento, della gestione delle conoscenze e della comunicazione con una particolare attenzione alle tecnologie. Ha studiato economia e statistica all'università Bologna, all'Istao di Ancona e ITP alla Bocconi di Milano.
 

Chiudi

Marzano
Flavia Marzano Presidente - Stati generali dell'Innovazione - Fondatrice WISTER Biografia

(Savona 1954), diplomata a Roma, laureata a Pisa in Scienze dell'Informazione. Da più di 25 anni opera per l'innovazione della Pubblica Amministrazione. Docente in Tecnologie per la pubblica amministrazione presso università di Bologna, Torino, Roma Sapienza e Link Campus University dove ha ideato e dirige il Master Smart Public Administration.

L’attività degli ultimi dieci anni si è svolta principalmente nei seguenti ambiti: Open Government, Smart City, Agenda Digitale, Trasparenza, Partecipazione, Open Source, Open data, Cittadinanza attiva, Divario digitale e di genere. già Assessora Roma Semplice - Roma Capitale

Social network manager, esperta di comunità virtuali, fondatrice e Presidente (dimissionaria a seguito dell’incarico di assessora) di Stati Generali dell'Innovazione, ideatrice e animatrice della rete WISTER (Women for Intelligent and Smart Territories). E' stata Assessora Roma Semplice.

Chiudi

Paini
Germano Paini Università di Milano Bicocca Biografia

Nato nel 1959, laureato all'Università degli Studi Torino.

Insegna presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Università di Milano-Bicocca

Studia i sistemi formativi e l'impatto dell'innovazione nella formazione.

Ha progettato metodologie specifiche per i modelli formativi basati sul "Social Learning" ed implementato piattaforme per "Social Learning Environment".

Studia le nuove forme della produzione dei contenuti digitali con particolare riferimento all'editoria digitale come outcome dei processi di costruzione collaborativa dei contenuti.

Ha progettato ed implementato lo "smart-book" per la pubblicazione di e-book elaborati in forma sociale e condivisa in contesti formativi e professionali.

Studia i fenomeni connessi al paradigma "Smart". Coordina progetti di Smart Education realizzati per la Scuola, l'Università e lo Sviluppo Professionale Continuo e laboratori di R&D sulle "Smart Communities".

Chiudi

Orlando
Lorenzo Orlando CATTID Biografia
Laureato in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l'Università Sapienza di Roma, dal 2008 collabora col Cattid nell'ambito delle attività del gruppo di ricerca Logos, per il quale partecipa a diversi progetti sui temi dell'e-Government, dell'e-Inclusion, dell'e-Partecipation, dell'Open Data.
Collabora con il megazine "eGov" ed é autore di numerosi articoli sui temi dell'innovazione e dei nuovi media. E' membro fondatore dell'associazione "Stati Generali dell'Innovazione".

 

Chiudi

Scano
Roberto Scano Presidente - IWA Italy Biografia

Roberto Scano si occupa di informatica dallo scorso millennio. Coordinatore EMEA dell’associazione internazionale dei professionisti del Web (IWA/HWG) e presidente della sezione italiana (IWA ITALY). Partecipa ad attività di sviluppo di specifiche tecniche all’interno del consorzio W3C, in particolare per l’inclusione digitale (co-autore delle WCAG 2.0 e delle ATAG 2.0). Si occupa dello sviluppo di norme tecniche in materia di accessibilità ed ergonomia sia per organizzazioni internazionali (CEN/ISO, TEITAC - Governo Statunitense, Commissione Europea) che per realtà nazionali (UNI/UNINFO, Governo Italiano). Sempre in ambito di norme tecniche, ha avviato le attività di IWA/HWG in materia di riconoscimento delle professionalità ICT all’interno del CEN, per la tematica degli skill profiles come previsto dall’agenda digitale europea. Saltuariamente svolge attività di consulente tecnico d’ufficio (CTU) per il tribunale civile di Venezia.

Ha partecipato alla stesura delle linee guida ABI (Associazione Banche Italiane) per l’accessibilità dei servizi di home banking e del mobile banking, ai gruppi The European Design for All e-Accessibility Network (EDeAN) e della Commissione Europea in materia di e-inclusion, nonché al gruppo di lavoro CNIPA che ha sviluppato le regole tecniche di applicazione della legge 04/2004. In materia di accessibilità ha pubblicato quattro opere considerate i pilastri per la formazione (scolastica e non) in materia  di accessibilità del Web. Una di tale opere, rilasciata successivamente con licenza creative commons (CC) è diventata il manuale di riferimento per la verifica dei siti Web delle PA. Consulente in materia di accessibilità per la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per l’innovazione e le tecnologie, ha ideato il sistema di e-partecipation per le segnalazioni di mancata accessibilità dei siti Web delle PA (accessibile.gov.it) ed ha partecipato alle attività di aggiornamento dei requisiti tecnici della legge 4/2004 in qualità di coordinatore di un sottogruppo di lavoro. Ha svolto attività di consulenza per realtà governative quali CNIPA, Formez PA, Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione. Co-autore di manuale applicativo dedicato alle linee guida per i siti Web pubblici,  svolge attività di formazione in materia di accessibilità e comunicazione istituzionale per pubbliche amministrazioni ed aziende a qualsiasi livello. Partecipa come staff dell’ufficio di gabinetto del MIUR in materia di e-inclusion alle attività della “Cabina di Regia” del Governo Italiano.

Per ulteriori informazioni http://robertoscano.info/about.

Chiudi

Spada
Mario Spada Direttore - Biennale Spazio Pubblico Biografia

Architetto, membro del direttivo della sezione Lazio dell'INU (Istituto Nazionale Urbanistica). Ha svolto attività professionale nel campo edilizio ed urbanistico. In qualità di consulente del Comune di Roma ha promosso dal 1994 al 1998 le prime sperimentazioni di partecipazione dei cittadini ai programmi di rigenerazione urbana realizzando una rete di laboratori di quartiere. In qualità di dirigente dal 1998 al 2007 ha coordinato la progettazione dl programmi di riqualficazione urbana e di sostenibiltà ambientale di quartieri periferici di Roma, favorendo l'istituzione di forum locali di progettazione partecipata e gestendo le procedure d'appalto per la realizzazione delle opere. Ideatore e coordinatore della Biennale dello spazio pubblico.

Chiudi

Giangiacomo
Myriam Ines Giangiacomo Spazi dell'anima - Bottega Filosofica - VP AIF Lazio Biografia

Laureata in filosofia e specializzata in business ethics, in consulenza e pratica filosofica e in pensiero sistemico, opera coniugando il peculiare punto di vista e i metodi del "filosofo pratico" con una consolidata formazione ed esperienza di natura aziendale.

Ha operato in azienda per quasi trent'anni nell'ambito dell'Organizzazione e Risorse Umane e del Change Management ricoprendo posizioni manageriali in grandi aziende e in una grande multinazionale della consulenza. Da poco più di un anno ha scelto di sperimentarsi come libera professionista dedicandosi alla consulenza strategica nel campo dell'innovazione sociale e organizzativa, allo sviluppo delle persone e al coaching. Ricopre incarichi di responsabilità in diverse associazioni tra cui AIF - Associazione Formatori Italiani, Managerzen, Global SOL e Società Italiana per la Filosofia in Pratica. Dopo un'esperienza in Gran Bretagna di approfondimento dei temi dell'Ecoliteracy e del movimento Transition Town, ha avviato e facilita a Roma una "iniziativa di transizione".

Chiudi

Albertini
Guido Albertini Direttore Centrale Sistemi Informativi e Agenda Digitale - Comune di Milano Biografia

Sono un ingegnere aeronautico laureato al Politecnico di Milano nel 1985
Dal 27/1/2011 sono Direttore Centrale della Direzione Centrale Sistemi informativi ed Agenda Digitale del Comune di Milano.
dal 2004 al 2010 sono stato Direttore Progetti Internazionali presso CSI Piemonte , Consorzio che riunisce 120 enti pubblici  del Piemonte per i quali realizza e gestiscei sistemi informativi e le  infrastrutture ICT dal 2000 al 2003 sono stato Senior Manager presso Accenture Italia dove mi sono occupato di progetti in ambito e-commerce ed e-government in precedenza ho lavorato presso multinazionali dell'informatica e delle TLC in ruoli di business development ho cominciato la mia carriera nel settore aerospaziale come Technical Officer presso l'ESA (European Space Agency)  dove ho lavorato dal 1986 al 1990 nella sede dell'ESA in Olanda.

Chiudi

Discussant

Agostini
Daniele Agostini Dirigente Settore Mobilità e Traffico Area Ambiente e Territorio - Comune di Padova Biografia

Daniele Agostini é nato a Padova nel 1955 e si é laureato in Urbanistica allo IUAV di Venezia nel 1979. Si muove nel mondo dei trasporti e della mobilità dal 1980 e inizia la sua attività presso il Centro Studi sui Sistemi di Trasporto - CSST. Dal 1988 é dirigente e dal 1997 Capo Settore Mobilità e Traffico nel Comune di Padova. Responsabile e coordinatore del quadro di pianificazione sulla mobilità (PUM, PATI, PAT e PUP) con approccio interdisciplinare. Coordinatore e responsabile del progetto della linea del tram su gomma di Padova e del programma di rete linee SIR (Sistema Intermedio a Rete). E' responsabile delle attività, dei progetti e degli interventi sulla circolazione stradale e la disciplina del traffico, nonchè dell'insieme di interventi per la sicurezza e la moderazione del traffico, il progetto e la gestione dei varchi elettronici ZTL, la rete dei percorsi ciclabili, i progetti Cityporto, car sharing e bike sharing. Svolge la funzione di regolatore per il servizio di trasporto pubblico urbano e componente della commissione regionale per l'individuazione dei servizi minimi di trasporto pubblico ed i costi standard. Ha svolto il ruolo di presidente in commissioni di procedure project financing e gestisce il contratto della sosta a pagamento su suolo pubblico. Ricopre il ruolo di Mobility Manager d'Area, con la gestione delle attività di Mobility Management ed é responsabile dei progetti europei per la mobilità sostenibile (SEE MMS e QUEST).

Chiudi

Dameri
Paola Dameri Assessore Politiche Socio sanitarie - Comune di Genova Biografia

Docente di Economia aziendale presso il Dipartimento di Economia dell'Università di Genova.

Docente di IT Governance presso l'Università Paris IX - Dauphine

Membro della SDA Bocconi School of Management - Unit Sistemi Informativi

Interessi di ricerca: da molti anni svolge attività di studio e ricerca sul tema dei Sistemi informativi aziendali. I sui studi riguardano principalmente: la valutazione degli investimenti in ICT; la governance, l'uditing e la compliance dei Sistemi informativi aziendali; il ruolo dell'ICT nella competitività delle imprese, sia grandi che PMI. Da circa un anno si occupa di e-government e e-welfare, ovvero della possibilità di utilizzare le tecnologie informatiche per migliorare il benessere dei cittadini. Collabora con OECD sul tema della città digitale e della valutazione di impatto delle tecnologie informatiche sugli aspetti economico-sociali territoriali.

Chiudi

Fama
Andrea Fama Giornalista e comunicatore Biografia

Giornalista, traduttore, comunicatore. Vive la sua professionalità in armonioso conflitto tra cellulosa e pixel, e offre l'acerba opera del suo ingegno tanto alle rotative di un giornale quanto ai front-end di un portale. E' Membro del direttivo dell'sservatorio su media e giornalismo LSDI - Libertà di Stampa, Diritto all'Informazione, per il quale ha pubblicato l'e-book Open Data - Data Journalism. Trasparenza e innovazione al servizio delle società nell'era digitale. Tra i tanti progetti, é promotore della Iniziativa per l'adozione di un Freedom of Information Act in Italia.

Chiudi

Mazzoleni
Ivan Mazzoleni Direttore Generale - Comune di Bergamo Biografia

43 anni sposato con Sara e padre di due splendide creature di nome Stella e Greta

Direttore Generale del Comune di Bergamo

Laureato in Economia e Commercio - Master in Public Management presso Università Bocconi

"La Pubblica Amministrazione ha bisogno di talenti, e perchè dai talenti si generi il valore che é inscritto nel loro potenziale occorrono passione, speranza, ma anche rigore e metodo; tutte caratteristiche che hanno guidato la mia vita in questi anni."

Chiudi

Poggi
Fabio Poggi Assessore all'Innovazione e Comunicazione. Patrimonio, Politiche giovanili e Cooperazione internazionale - Comune di Modena Biografia

Viene dal mondo dell'ICT; dopo gli studi universitari ha svolto per anni la professione di consulente informatico, in particolare nella progettazione e della gestione di sistemi informativi in ambito privato e pubblico. Come assessore all'Innovazione si occupa di Progetti telematici, del Servizio reti e di Smart city. Ha promosso e seguito il progetto I-Modena per la copertura wi-fi gratuita della città, che dopo aver portato internet wireless nelle aree a maggior interesse economico e turistico del centro, sta ora entrando nella seconda fase che coinvolge esercizi commerciali e privati. Attualmente si occupa di Agenda digitale convinto del ruolo trainante che il Comune puù svolgere sia nella digitalizzazione della Pubblica amministrazione sia come facilitatore dello sviluppo digitale dell'intera città nelle sue diverse componenti.

Il 30 ottobre a Smart City Exibition Poggi parteciperà al convegno dedicato alle Agende Digitali per portare l'esperienza di "Modena smart comunity" che attua localmente il progetto regionale Madler, il Modello partecipato per la promozione delle agende digitali locali in Emilia-Romagna.

Chiudi

Torna alla home