Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 11:30 a 13:30

Conoscere per risparmiare: il contributo della geomatica alla costruzione della smart city sostenibile / Geomatics technologies for sustainable smart city: from the knowledge an opportunity for saving [ co.03 ]

L'informazione geografica digitale rappresenta una componente di infrastruttura per le strategie d'implementazione dell'Agenda Digitale italiana e fonte informativa indispensabile per la realizzazione di servizi innovativi nel contesto delle "Smart Cities" e "Smart Communities".

Lo dimostrano le bozze che circolano del Decreto "Disposizioni urgenti in materia di attuazione dell'Agenda digitale italiana e di start up innovative", le quali prevedono la realizzazione dell'Archivio NAZIONALE strade e numeri civici georeferenziati e del Sistema Informativo NAZIONALE delle infrastrutture del sottosuolo.

Il decreto implicitamente attiva il ruolo dei dati geospaziali anche nell'ambito dell'innovazione del trasporto pubblico locale, della valorizzazione dei dati di tipo aperto, nel contesto delle iniziative a sostegno della ricerca e dell'innovazione e - naturalmente - all'interno dello sviluppo delle comunità intelligenti, smart cities e communities sostenibili.

Esistono, ormai, numerose buone pratiche che riguardando l'uso intelligente del dato territoriale: per contribuire ad una gestione delle risorse finanziarie più vantaggiosa, per migliorare i processi di business, mantenere il livello dei servizi adeguato alle crescenti esigenze di cittadini e imprese. Componendo tutto questo patrimonio applicativo e di esperienze si può già creare "una smart cities virtuale spatially enabled" cioè una collettività - amministrazioni locali, cittadini e imprese - in grado di conseguire obiettivi grazie all'utilizzo dei dati geospaziali, insieme ad altre informazioni: prendere decisioni riguardanti le proprie aree d'interesse,organizzare le attività pertinenti, fare uso dei geo-dati anche per la comunicazione.

Il convegno presenta alcune iniziative e applicazioni di successo, con l'obiettivo di promuovere la composizione di un "geo-puzzle" utile per migliorare in modo decisivo le performance degli enti locali sia in termini di qualità del servizio ma anche, soprattutto, per ottimizzare costi ed incrementare le entrate da tributi e fiscalità.

Digital geographic information is the infrastructure for the Italian Digital Agenda implementation strategies and indispensable source for "Smart Cities" and "Smart Communities" innovation.

This is clearly expressed in the drafts of the Decree "Urgent provisions concerning the implementation of the Italian Digital Agenda and innovative start-ups", which promote the creation of National Archive (streets and house numbers) georeferenced  and the National Information System of underground infrastructure.
The Decree promotes the role of geospatial data also in the local public transport innovation area, in the promotion of open data, supports research and innovation initiatives and -of course- develops smart cities and sustainable communities.
There are now many good practices based on the use of spatial data: to contribute a more convenient financial resource management, to improve business processes, maintain the level of services adapted to the growing needs of citizens and businesses. Combining  this application assets with the experiences you can already create a virtual "smart city spatially enabled"  i.e. a community -local governments, citizens and businesses-that can achieve goals through the use of geospatial data, along with other information: make decisions concerning  their territories, organize relating activities, make use of geo-data also for communication.
The Conference presents some initiatives and successful applications, with the aim of promoting a "geo-puzzle" in order to improve decisively the local authorities performance both in terms of quality of service but also, above all, to optimize costs and increase revenue from taxes and taxation.

 

Programma dei lavori

Chairperson

Biallo
Giovanni Biallo Presidente - Associazione OpenGeoData Italia Biografia

Architetto, si occupa da trent'anni di turismo, sistemi informativi, dati geografici, esperto ed opinionista del settore, già direttore della rivista bimestrale CULTURALIA di turismo culturale in Italia, della rivista MondoGIS il mondo dei sistemi informativi geografici, della newsletter settimanale GEOforUS Geography &Technology Network, direttore del media di comunicazione www.landcity.it – tecnologie, dati e soluzioni per la città ed il territorio. Direttore editoriale di diverse guide turistiche e siti di promozione turistica. Responsabile del progetto “Studio della domanda e dell’offerta turistica del Vallo di Diano” (Campania), Coordinatore del Destination Management Organization dei Castelli Romani.

Docente universitario e Presidente dell'Associazione OpenGeoData Italia.

Chiudi

Intervengono

Farruggia
Sergio Farruggia Istituto Italiano Open data - Consulente nel settore dell'Informazione geografica Biografia

Sergio Farruggia (classe 1954) è laureato in Fisica.  E’ stato, dal 1995 al 2007, dirigente responsabile del Settore Sistema Informativo Territoriale del Comune di Genova.

E’ consulente Geo-ICT, settore tra i più affascinanti della nascente Società della Conoscenza, poiché -per la vastità delle tecnologie utilizzate, dei saperi coinvolti, dei campi di applicazione interessati- richiede naturalmente di essere nodo di reti, collaborare, apprendere, innovare, essere partecipe del cambiamento della nostra società.

Collabora a progetti nazionali ed europei riguardanti questa branca dell’ICT e partecipa attivamente alla vita di associazioni del settore: vice presidente del consiglio scientifico della Federazione ASITA; membro dei consigli direttivi di Stati Generali dell’Innovazione e di AM/FM GIS Italia; ha rappresentato ANCI nel Comitato per le Regole Tecniche sui Dati Territoriali delle PA (DL. 82/2005, CAD, art. 59); partecipa al Comitato Esecutivo dell’Associazione Geographical Information Systems International Group, GISIG, Genova.

E’ co-blogger di TANTO.

Chiudi

Pignatelli
Francesco Pignatelli Directorate H - Institute for Environment and Sustainability Unit H06 - Digital Earth and Reference Data - European Commission - DG Joint Research Centre Biografia

Engineer with years of experience in the Space Industry in programme management, business planning and development roles of large scientific, commercial and training satellite systems, joined in 1999 the European Commission & the Joint Research Centre (JRC). Supported the co-ordination of inter-institutional and space and earth observation application activities at JRC Directorate-General level, such as the European Research Area implementation, the Ispra Site development, the Galileo and the Global Monitoring for Environment and Security (GMES) initiatives. Member of the European Commission Delegation of the inter-governmental Group on Earth Observations (GEO) and Co-Chair of the former GEO User Interface Committee concerned with Ministerial Summits political negotiation process for international agreements in Earth Observation. He is now responsible for the European Union Location Framework (EULF), an action under the Interoperability Solutions for European Public Administrations (ISA) programme, compatible with the European Interoperability Framework (EIF) and the Digital Agenda for Europe (DAE), based on the information infrastructures implemented through the INSPIRE Directive 2007/2/EC and the related legislation.

Chiudi

Di Pede
Francesco Di Pede Primo TecnologoResponsabile unità operativa - ISTAT, Direzione Centrale Censimenti Generali, U.O. Strumenti territoriali per i censimenti e le attività post-censuarie (MTC/B) Biografia

Architetto, é attualmente dirigente dell'Unità operativa "Strumenti territoriali per i censimenti e le attività post-censuarie". Le attività svolte hanno principalmente come finalità quello della predisposizione degli strumenti territoriali impiegati nei processi censuari per organizzare e controllare la raccolta dei dati e successivamente per la pubblicazione delle variabili censuarie georiferite secondo la gerarchia delle unità territoriali previste dall'Istat. Dal 1991 si é occupato della definizione e realizzazione delle Basi Territoriali e negli ultimi anni ha progettato nuovi strumenti e nuove modalità di loro impiego al fine di supportare l'innovazione metodologica e tecnologica dei censimenti 2010-2011, e in previsione, dei prossimi censimenti continui. In particolare si é occupato della:

  • determinazione delle aree di censimento a livello sub comunale sulle quali basare strategie campionarie e da utilizzare come zone di riferimento per la diffusione di alcuni dati risultanti dalle rilevazioni censuarie;
  • rilevazione di controllo sul campo dei numeri civici (RNC) e censimento degli edifici nei comuni capoluoghi di provincia e comuni con popolazione superiore ai 20.000 abitanti;
  • creazione dell'archivio nazionale degli stradari e dei numeri civici geocodificato alle sezioni di censimento (ANSC).

Chiudi

Patruno
Edoardo Patruno Dipartimento per l'integrazione, la qualità e lo sviluppo delle reti di produzione e di ricerca, Direzione Centrale per lo Sviluppo ed il Coordinamento della Rete Territoriale del SISTAN - ISTAT Biografia

Lavora presso l'Istituto Nazionale Di Statistica, Dipartimento per l'integrazione, la qualità e lo sviluppo delle reti di produzione e di ricerca, Direzione Centrale per lo Sviluppo ed il Coordinamento della Rete Territoriale del SISTAN.

Diplomato in statistica, é attualmente Capo Progetto nella realizzazione del sistema Informativo per il coordinamento e l'acquisizione della modulistica delle Amministrazioni Pubbliche (DARCAP - Documentazione degli Archivi delle Amministrazioni Pubbliche), la cui finalità e di consentire la registrazione delle informazioni sul contenuto informativo, la qualità e le caratteristiche degli archivi, dei moduli e dei dataset di alimentazione e diffusione degli archivi.

Esperto di Sistemi Informativi Geografici ha svolto le attività di:

  • Capo Progetto per l'acquisizione degli archivi dei Numeri Civici (GeoCiv)
  • Capo Progetto per la realizzazione del portale RNC (Rilevazione di controllo dei Numeri civici) e per l'acquisizione delle caratteristiche degli edifici (Censimento Edifici)
  • Responsabile Istat per la creazione dell'Archivio Nazionale degli Stradari e dei numeri Civici geocodificato alle sezioni di censimento (ANSC).

 

Chiudi

Longhi
La strategia delle Regioni per lo sviluppo dell’Informazione Geografica nelle Smart City
Domenico Longhi Coordinatore - Comitato Permanente Sistemi Geografici CISIS Biografia

Ingegnere, é attualmente Direttore della Struttura Speciale di Supporto Sistema Informativo Regionale della Regione Abruzzo e Coordinatore del Comitato Permanente per i Sistemi Geografici del Centro Interregionale per i SIStemi informativi, geografici e sttaistici.

Le attività svolte in ambito interregionale sono rivolte al Coordinamento delle attività geografiche delle Regioni. Dal 2000 si é impegnato nelle attività di supporto ai vari coordinamenti interregionali e nazionali (IntesaGIS, Comitato per le regole Tecniche dei dati territoriali) per la definizione di un quadro normativo di standardizzazione dell'informazione geografica e di sviluppo dei temi relativi alla concreta realizzazione di una infrastruttura di dati territoriali nazionali realmente aderente allo spirito della Direttiva CE INSPIRE e del Codice dell'Amministrazione Digitale. In particolare é stato uno dei componenti dei gruppi di lavoro che hanno portato alla stesura dei 4 Decreti Ministeriali 10/11/2011 relativi ai metadati, ai database geografici, alle ortoimmagini ed al sistema geodetico nazionale.

Le attività svolte all'interno della Regione sono rivolte alla realizzazione di una infrastruttura informatica che oltre a gestire le attività istituzionali del proprio ente fosse anche il supporto agli enti locali regionali in un quadro di cooperazione inter-istituzionale. Tale impegno sta portando oggi la regione Abruzzo alla realizzazione di un'infrastruttura realmente cooperante che vede il tema dello sviluppo di servizi e strumenti fondamentali per la realizzazione delle Smart City (servizi e-government, sistemi informativi territoriali, geoportale, sportello unico alle attività produttive, sistemi per la fiscalità locali).

Chiudi

Odorici
Francesca Odorici Sistema Informativo Territoriale - Comune di Modena Biografia

Laureata in Ingegneria Informatica con indirizzo in "Sistemi ed applicazioni informatici" e dal 1997 lavora al Comune di Modena presso il Settore Sistemi Informativi dove ha iniziato la sua esperienza nell'ambito dei Sistemi Informativi Territoriali.
Ha seguito l'informatizzazione di diverse procedure, tra cui la soluzione integrata per la gestione del Piano Urbanistico Comunale e l'applicazione per la gestione della Cartografia Patrimoniale ed Inventariale. Ha collaborato alla realizzazione dell'infrastruttura del SIT, integrando banche dati alfanumeriche e dati territoriali, e producendo analisi territoriali utilizzate dall'amministrazione come supporto decisionale.
Segue le attività della Community Network Emilia Romagna partecipando ai tavoli di lavoro regionali sui temi del territorio.
Attualmente é responsabile dei progetti inerenti il Sistema Informativo Territoriale.

Chiudi

Fertonani
Sara Fertonani Ufficio Tecnico - AEM Gestioni - Cremona Biografia

Laureata in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio presso l'Università degli Studi di Pavia, dal 2003 lavora in A.E.M Gestioni s.r.l., l'azienda multiutility del Comune di Cremona che gestisce le reti ad altri servizi comunali.
Ha iniziato ad occuparsi di progettazione idraulica, di progettazione e verifica di funzionalità di impianti di depurazione e di rilievi della rete fognaria e restituzione all'interno della piattaforma GIS, per poi occuparsi trasversalmente di tutto quanto concerne l'ambiente ed il territorio.
Da un lato infatti svolge attività di coordinamento con il Comune di Cremona per quanto riguarda la pianificazione urbanistica relativamente al potenziamento delle reti, l'interoperabilità dei sistemi informativi per la gestione dei sottoservizi, l'utilizzo del DB cartografico per l'implementazione di modelli matematici di simulazione del rischio idraulico urbano; dall'altro lato tiene rapporti con l'Ufficio d'Ambito della Provincia di Cremona per tutto quanto riguarda gli interventi di manutenzione straordinaria delle reti idrica e fognaria, le autorizzazioni allo scarico degli insediamenti produttivi anche tramite l'ausilio del DB cartografico, l'aggiornamento dei rilievi delle reti; infine fornisce linee guida ai progettisti o consulenti esterni per il dimensionamento della fognatura, fornendo dapprima tutte le informazioni disponibili e inserite in cartografia e successivamente inidcandone i criteri progettuali, anche in realzione alle esigenze di gestione efficiente della rete, note grazie alla stretta collaborazione con il personale addetto all'esercizio degli impianti.

Chiudi

Osso
Paolo Osso Industry Solutions Marketing - Esri Italia Biografia

Paolo Osso, geologo, si occupa fin dagli anni novanta di Sistemi Informativi Geografici e di telerilevamento. Dopo un'esperienza nel settore petrolifero, ha lavorato per diverse aziende del settore geospaziale per approdare nel 2000 in Esri Italia.

Nei primi anni 2000 ha fatto parte del team di tecnici che sviluppa progetti GIS per i clienti Esri italiani successivamente si é occupato delle attività di alliance di Esri Italia con altre aziende del settore ed é stato docente autorizzato Esri sui software della famiglia ArcGIS.

Attualmente segue l'Industry Solution Marketing di Esri Italia occupandosi della valorizzazione della attività dell'azienda nei diversi settori industriali di riferimento.

Chiudi

Cardillo
Pier Francesco Cardillo Business Development, - e-GEOS Biografia

Pier Francesco Cardillo é il responsabile delle nuove iniziative di business di e-GEOS spa, una joint venture tra L'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e Telepazio.

Inizia la sua carriera nel 2000 in Stream spa (oggi SKY), come addetto a progetti redazionali innovativi nell'area internet. Approda in Telespazio nel 2001 come coordinatore dell'immagine corporate con focus sugli strumenti internet. Proprio in forza del suo background orientato al mondo consumer e prosumer, gli viene affidato il lancio del servizio RealVista (ancora oggi in esercizio www.realvista.it) per la commercializzazione di banche dati aeree sull'Italia sempre aggiornate, con l'obiettivo di portare l'osservazione della terra nelle attività più comuni sia di gestione del territorio che nella vita quotidiana. Grazie a questo progetto, nasce la collaborazione con Seat PG per le mappe online, primo esempio di uso consumer dei dati prodotti da satellite ed aereo. Dopo un periodo di attività commerciale volto alla grande industria con l'obiettivo di rinnovare il portafoglio di offerta, gli viene affidata l'attività di Business development per i settori energia, TLC, operatori di reti tecnologiche, B2B; in quest'ambito diviene il punto di riferimento per la partnership con Google per la parte Geo enterprise, questa collaborazione ha portato grandi aziende (GSE, ANAS, POSTE, SNAM per citarne alcune) ad adottare le soluzioni e-GEOS.

Oggi nell'ambito dello sviluppo di business innovativi, segue l'impostazione del portafoglio di offerta smart di e-GEOS, con particolare attenzione alla realizzazione di servizi basati su sistemi tridimensionali in grado di integrare i BigData oggi disponibili che in futuro saranno una parte importante dei sistemi delle smart cities, con un occhio alla diffusione di queste informazioni su nuovi canali quali mobile e social media.

Chiudi

Torna alla home